COSTRUISCI IL TUO PERCORSO:

PROGRAMMA 27 MARZO 2018

27/03/2018

10:00 - 11:30 :

Osservatorio NZEB ENEA -  Opportunità e risultati

EDIFICI NZEB

relatori: Enrico Quintavalle (Ufficio Studi e Statistiche Confartigianato Imprese), Carlotta Andracco (UFficio Studi Confartigianato Vicenza), Ing. Ezilda Costanzo, ENEA;

Piccole imprese e tendenze nell’edilizia. Smart cities, smart building ed economia circolare

La presentazione illustrerà le tendenze recenti del settore e alcuni temi chiave per costruire un futuro più sostenibile e per migliorare non solo la qualità e le prestazioni degli edifici ma anche per scongiurare i rischi crescenti per le persone e il territorio legati ai cambiamenti demografici e climatici.

Relatori: Enrico Quintavalle (Ufficio Studi e Statistiche di Confartigianato), Carlotta Andracco (Ufficio Studi di Confartigianato Vicenza

Osservatorio NZEB ENEA -  Opportunità e risultati

Dal 2021, tutti gli edifici nuovi o soggetti a una ristrutturazione importante di primo livello dovranno essere a fabbisogno di energia quasi zero (NZEB). Negli stessi casi gli edifici pubblici daranno l'esempio, rispondendo ai requisiti NZEB già dal 2019. Alcune regioni (Lombardia, Emilia Romagna) e province autonome (Bolzano) hanno già anticipato tali scadenze. 
Nell’ambito della ricerca “Creazione di un Osservatorio NZEB” finanziata dal MISE, il dipartimento efficienza energetica di ENEA ha iniziato a monitorare, sul territorio nazionale, la realizzazione degli edifici certificati NZEB secondo la normativa 2015 e i relativi fattori abilitanti (procedure, incentivi, informazione-formazione, ricerca e innovazione), al fine di: 

  • assistere il MISE nel verificare l’impatto delle politiche nazionali di cui riferire periodicamente alla Commissione Europea; 

  • analizzare e comunicare ai diversi attori del settore, cittadini, imprese, professionisti, pubbliche amministrazioni e governo, esempi esistenti con dettagli sulle tecnologie e sulle procedure adottate. 
     

L’osservatorio NZEB si articola in 3 sezioni: 

  1. Barometro rispetto alla situazione europea 

  2. Benchmark nazionale 

  3. Selezione di buone pratiche (attraverso il coinvolgimento di diversi attori nelle diverse regioni: nel Veneto con il supporto di Confartigianato Vicenza) 

 

La presentazione illustrerà I risultati del primo anno e gli sviluppi futuri dell’Osservatorio nazionale NZEB ENEA. 

12:00 - 13:00 : From Passive House to the International Passive House Association

relatore: Giorgia Tzar (Passive House Institute - PHI)

Il Passive House Institute (PHI) è un istituto di ricerca indipendente fondato nel 1996 dal Dr. Wolfgang Feist, che ha svolto un ruolo cruciale nello sviluppo del concetto di Passive House, uno standard internazionale di costruzione scientificamente provato che è veramente efficiente dal punto di vista energetico, confortevole ed economico allo stesso tempo. Il primo progetto pilota (Kranichstein Passive House, Darmstadt, Germania, 1990) è stato rappresentato dalla prima casa multi-familiare abitata in Europa a raggiungere un consumo di energia per il riscaldamento documentato inferiore a 15 kWh / m²a, un livello di consumo confermato da anni di monitoraggio dettagliato. Da allora il Passive House Institute ha assunto una posizione di leadership per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo di concetti costruttivi, componenti di costruzione, strumenti di pianificazione e assicurazione della qualità per edifici eccezionalmente efficienti dal punto di vista energetico. L’iPHA, l'International Passive House Association, è stata fondata dal Passive House Institute al fine di collegare gli stakeholder della Passive House di tutto il mondo, sfruttando il crescente interesse internazionale nelle Case passive per promuovere lo standard e la qualità che esso rappresenta a livello globale, unendo esperti e principianti della Casa Passiva allo stesso modo.

14:00 - 18:00 : Da esecutivo a cantiere: dettagli di edifici ad alte prestazioni

relatore: Claudio Pellanda (Certified European Passivhaus Consultant)

modulo 1: ISOLAMENTO TERMICO SENZA SOLUZIONI DI CONTINUITA’

1. sistemi costruttivi e ponti termici (murature in laterizio, calcestruzzo cellulare, in blocchi di legnocemento a perdere, legno). Il progetto e l’esecuzione del dettaglio

2. nodi costruttivi singolari: infissi, marciapiedi, cornici di copertura, solette aggettanti

3. nodi problematici da risolvere per disponibilità di spessori esigui

 

modulo 2: TENUTA ALL’ARIA

1. tenuta all’aria: dalla progettazione alla programmazione delle fasi di cantiere, alla costruzione

2. tenuta all’aria: il ruolo degli impianti

3. tenuta all’aria tra elementi costruttivi di parete e copertura

4. tenuta all’aria nel nodo parete-infisso

 

modulo 3: CONTROLLO DEL VAPORE

1. vapore: vecchio nemico per nuovi pericoli

2. involucri esistenti, riqualificazione e controllo del vapore

 

27/03/2018

9:30 - 11:00 : Sicurezza sul lavoro

Gli incentivi di INAIL  per la sicurezza sul lavoro 

SICUREZZA

moderatore: Loris Rui (Responsabile Area Tecnica Confartigianato Vicenza)

relatore: dott.ssa Lucia Anna Magrì (INAIL - Coordinatore CONTARP), ing Michele Capriouli (INAIL - Coordinatore consulenza tecnica per l'edilizia), Donato Santoliquido (funzionario regionale INAIL)

Illustrazione del contenuti del bando Isi Inail 2017 che finanzia progetti sulla sicurezza e salute sul lavoro.  Le opportunità offerte con il mod. OT24 per la riduzione del tasso medio di tariffa Inail per attività aggiuntive in materia di sicurezza e salute sul lavoro. 

11:30 - 13:00 : Costruzioni e sicurezza antincendio

moderatore: Giovanni Finotto (Università Ca' Foscari)

relatore: Fabio Dattilo (Direttore Interregionale dei Vigili del Fuoco del Veneto e Trentino Alto Adige)  Mauro Luogo (Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Vicenza)

Analisi incidentali e buone pratiche. Caso studio: Grenfell Tower

14:00 - 16:00 : Sicurezza  sul lavoro e ambiente

Le certificazioni: strumenti di tutela e per la buona gestione  aziendale 

moderatore: Ortoman Alessia (Responsabile Settore Ambiente FAIV Confartigianato Vicenza)

relatore: Luca Finotti (RLST Padova-Rovigo), Alessandra Cargiolli (funzionario settore ambiente FAIV Confartigianato Vicenza), Vitale Danilo (funzionario settore sicurezza Confartigianato Vicenza), Giovanni Finotto (Docente Università Ca' Foscari), Avv. Angelo Merlin (Studio Legale Associato Merlin & Tonellotto)

Modelli Organizzativi di Gestione della Sicurezza sul lavoro e dell’Ambiente (MOG): presentazione del quadro normativo che sta alla base dei MOG e  illustrazione di come questi Modelli possono diventare strumento di tutela per le aziende (anche in riferimento alle procedure semplificate di cui al D.M. 13/02/2014).
Certificazioni in materia di qualità, sicurezza sul lavoro, ambiente: come le certificazioni possono diventare strumento per la buona gestione aziendale, con particolare riferimento alle norme ISO 9001:2015, ISO 14001:2015, OHSAS 18001:2007 ed SA8000: 2014.

 

27/03/2018

ECONOMIA CIRCOLARE

9:00 - 11:00 : Economia circolare

Il concetto di Economia Circolare in generale e in riferimento al settore dell’edilizia

moderatore: Ortoman Alessia (Responsabile Settore Ambiente FAIV Confartigianato Vicenza)

relatore: Avv. Giuseppe Nastasi (Milieu Ltd), prof.ssa Eleonora Di Maria (Dipartimento di Scienze Economiche e Azienali “Marco Fanno” -  Università degli Studi di Padova)

11:00 - 13:00 : Esempi di economia circolare in Italia: Buzzi Unicem SpA

moderatore: Ortoman Alessia (Responsabile Settore Ambiente FAIV Confartigianato Vicenza)

relatore: Daniele Bogni (Responsabile dei Combustibili Alternativi e delle Relazioni con il Territorio – Buzzi Unicem)

Buzzi Unicem SpA: l’esperienza di un’azienda italiana che ha fatto la scelta della sostenibilità ambientale

14:00 - 15:30 : Economia Circolare: il Panorama normativo di riferimento 

relatore: Avv. Giuseppe Nastasi (Milieu Ltd), dr.ssa Laura Salvatore (Regione Veneto)

L’accordo di Parigi e la normativa di riferimento in materia di economia circolare. Spunti per contributi, finanziamenti e incentivi per promuovere l’economia circolare in Italia

16:00 - 18:00 : I rifiuti del settore edile nell'ottica dell'economia circolare alla luce delle innovazioni proposte dalla Commissione Europea

relatore: Rudi Cestonaro (funzionario settore ambiente - FAIV Confartigianato Vicenza), Avv. Tonellotto (Studio Legale Associato Merlin & Tonellotto)

La gestione dei rifiuti nel settore dell’edilizia, il recupero dei rifiuti del settore edile nell'ottica dell'economia circolare

 

27/03/2018

SMART CITY

9:00 - 13:00 : La città e il fattore “R”

riqualificare: perché, per fare cosa, come

moderatore: Mario Tozzi (divulgatore scientifico, ricercatore CNR)

relatori: prof.ssa Chiara Mazzoleni  (IUAV), Arch. Marisa Fantin, Prof. Stefano Stanghellini  (IUAV), Arch. Evangelista Giampaolo, Arch.Pian. Granceri Massimiliano

AEDIFICA - La città e il fattore “R”  riqualificare: perché, per fare cosa, come

Rigenerare, Riqualificare, Recuperare, Ricostruire, Ripagare, Ricordare

Per limiti di natura principalmente fisica ed economica, è oramai giunto al termine un lungo periodo caratterizzato dall’espansione dei sistemi insediativi, sia residenziali che a destinazione prevalentemente industriale, artigianale o commerciale. Da tale consapevolezza deriva la Legge Regionale veneta sul contenimento di consumo di suolo e la rigenerazione urbana, processo, quest’ultimo, tanto indispensabile quanto di non facile attuazione.

 

TAVOLA ROTONDA COORDINATA DA MARIO TOZZI

Riqualificazione e rigenerazione, scelte strategiche per lo sviluppo del territorio

Dalla strategia ai progetti: un confronto tra città europee - Amburgo, Monaco, Lione.
Un'idea di città a partire dalla quale costruire una visione del futuro e il ruolo della regia pubblica e dei dispositivi di regolazione, sono aspetti essenziali per rilanciare gli investimenti e lo sviluppo e attivare così un processo di capitalizzazione di città e territori.

Prof.ssa Chiara Mazzoleni – IUAV


Il quadro delle regole e delle condizioni

- Il contesto territoriale degli interventi.

- La valorizzazione dello spazio pubblico.

- La relazione piano – progetto – risorse economiche.

- I processi di partecipazione e condivisione.

Arch. Marisa Fantin


Sostenibilità economica e finanziamento della rigenerazione

- Gli attori.

- I costi e le risorse disponibili.

- Gli strumenti normativi e finanziari.

Prof. Stefano Stanghellini - IUAV


Casi e testimonianze

Trento: le “Albere”.
Arch. Evangelista Giampaolo

 

Brescia: riqualificazione dell’area di via Milano. 
Torino: azioni di pianificazione in corso ed esempi di riqualificazione urbana - Parco Dora, Campus Einaudi.
Arch. Pian. Granceri Massimiliano

16:30 - 18:30 : Lectio magistralis a cura dell'arch. Stefano Boeri

relatore: Stefano Boeri (architetto)

Architetto e urbanista di fama internazionale, vicino al mondo della cultura e dell’arte contemporanea.

Il suo studio ha progettato diverse architetture in Italia (a cominciare dal Bosco Verticale di Milano, vincitore del premio International Highrise Award 2014), in Europa (è il caso della Villa Mediterranée di Marsiglia), fino in Cina dove ha realizzato il Centro Polivalente di Changchun. E’ professore ordinario di Progettazione Urbanistica presso il Politecnico di Milano e ha tenuto corsi come ‘guest professor’ in varie università, tra le quali Harvard GSD, Strelka/Mosca, l’Ecole Politecnique de Losanne e il Berlage Institute. Dal 2004 al 2007 è stato direttore della rivista internazionale Domus, dal settembre 2007 all’aprile 2011 ha diretto la rivista internazionale Abitare.
E’ stato direttore artistico del Festival Internazionale di Architettura FESTARCH che si è tenuto a Cagliari (2007 e 2008) e a Perugia (2010 e 2011). E’ il fondatore dell’agenzia di ricerca Multiplicity, dedicata allo studio delle trasformazioni delle città osservate da angolature disciplinari diverse e invitata in passato a presentare le sue ricerche in numerose esposizioni internazionali come la XI Documenta/Kassel, Il Musée d’Art Modern di Parigi e la Biennale di Venezia e ha promosso e ha partecipato a volumi collettivi come Mutations (Actar, 2000), USE (Skirà, 2002) e Cronache dell’Abitare (Mondadori, 2007).
Come autore ha recentemente pubblicato i libri Anticittà (Laterza, 2011), Fare di più con meno (Laterza 2012) e A Vertical Forest (Corradini, Mantova 2015).
Dal Giugno 2011 al Marzo 2013 è stato Assessore alla Cultura, Design e Moda del Comune di Milano; dal Giugno del 2014 è Direttore Artistico dell’Estate Fiorentina e consulente per la Cultura e i grandi eventi per il Sindaco di Firenze. Recentemente il suo studio ha firmato il nuovo piano regolatore della capitale albanese di Tirana e ha progettato la nuova mensa scolastica nell’ambito del progetto e di ricostruzione della città terremotata di Amatrice.

 

27/03/2018

9:00 - 11:00 : WORKSHOP Revit

BIM

relatore: Arch. Caretta Carlo, Autodesk Certified Instructor - docente presso ViFX School

Revit è un software per il BIM (Building Information Modeling). I suoi potenti strumenti consentono di utilizzare l'intelligente processo basato su modelli per pianificare, progettare, costruire e gestire edifici e infrastrutture. Revit supporta un processo di progettazione multidisciplinare per la progettazione collaborativa.

Durante il workshop sarà presentato, tramite un progetto reale, il giusto approccio al software di riferimento per la progettazione architettonica.

Verrà utilizzato Revit per sviluppare un'idea dal progetto concettuale alla documentazione di costruzione, all'interno di un unico ambiente software.

11:00 - 13:00 : WORKSHOP 3ds Max

relatore: Sella Cristian Founder ViFX School - Autodesk Certified Instructor - docente presso ViFX School

3ds Max® è il software di modellazione e rendering 3D che consente di creare mondi straordinari nei videogiochi, scene sorprendenti per la visualizzazione dei progetti ed esperienze coinvolgenti di realtà virtuale. Durante il workshop sarà presentato un flusso di lavoro corretto per creare, modellare e definire un’ambiente architettonico. In una prima fase verranno analizzate le fase di importazioni dai cad di progettazione come Revit, AutoCAD, Sketchup. Si prosegue con una definizione/rifinitura degli oggetti, realizzazione di tessuti e dinamiche FX utili nell’ambito architettonico. Infine verrà vista la definizione dei materiali da applicare ai modelli ed l’inserimento di luci in scena.

14:00 - 16:00 : LIGHTING DESIGN, Luce come materiale di design

relatore: Giacomo Rossi (VIFX School)

Durante il workshop verranno illustrati alcuni aspetti salienti dell’iter della progettazione della luce, quale parte di rilievo nel processo di design dell’architettura., con particolare riferimento alla nova Norma UNI 11630 in materia di Stesura del Progetto Illuminotecnico. Verranno presentati casi studio di riferimento di lighting design, partendo dall’ideazione del concept, fino alla realizzazione del progetto.

16:00 - 18:00 : WORKSHOP
tecniche di illuminazione per il render architettonico

relatore: Luca Rostellato Lighting Consultant Co-founder LDT - docente presso ViFX School

Il workshop affronterà in maniera operativa i concetti di Lighting Design indispensabili per realizzare un set di lighting in funzione del Rendering architettonico. Verranno esaminati gli aspetti fondamentali del fenomeno luminoso dalle grandezze fotometriche alla distribuzione luminosa , caratteristiche e peculiarità dei corpi illuminanti e delle fonti luminose naturali , arrivando alla definizione di un vero e proprio concept e alla realizzazione di un set di Lighting. I concetti espressi verranno applicati con il software 3ds Max ed il motore di rendering V-Ray ma comunque applicabili con qualsiasi altro software del settore

 

iscriviti alla newsletter
sign up for the newsletter

contattaci
contact us