Evento organizzato da:

 

evento gratuito con registrazione obbligatoria

 

Programma

giovedì 4 aprile 2019

Sala delle esposizioni

ore 14.00

L’uso del BIM nella progettazione delle opere infrastrutturali ed edili. Il caso studio dell’Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Prof. Giuseppe Martino di Giuda Politecnico di Milano
Ing. Gabriella Costantini Responsabile Funzione Costruzioni A4 Holding
Ing. Pier Mauro Masoli Responsabile Funzione Progetto Valdastico A4 Holding

La metodologia BIM presuppone un nuovo metodo di lavoro che vede la sua massima efficacia nell’integrazione e ottimizzazione dei processi operativi e nella collaborazione di tutti gli operatori di filiera. Per adeguarsi alla rivoluzione digitale occorre un vero e proprio percorso di cambiamento della catena di valore, guidato dalle stazioni appaltanti. La presentazione illustrerà alcuni temi chiave per la comprensione degli impatti della metodologia BIM su metodi e processi tradizionali di progettazione e costruzione mediante la descrizione di casi applicativi di opere edili ed infrastrutturali.  

ore 16.00

10+1 progetti di rigenerazione urbana delle periferie
Dalla Terza Missione dell’Università di Padova al progetto G124 di Renzo Piano. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Prof. Edoardo Narne Università di Padova Tutor Progetto G124 di Renzo Piano

 

"Verrà presentata una nuova metodologia di lavoro per lo sviluppo di progetti di  rigenerazione di alcuni centri urbani del Veneto.
L'Università di Padova da alcuni anni sta affrontando, accanto a ricerca e didattica, una nuova frontiera di attività, che la vede coinvolta, accanto ad Amministrazioni ed Enti Locali, nella proposizione di nuove visioni per il territorio. Si tratta di  progetti concreti volti a innescare nuove dinamiche di lavoro, capaci di coinvolgere anche realtà produttive e artigianali di piccola e media dimensione.
Questo progetto ha interessato anche il Senatore-Architetto Renzo Piano, il quale ha coinvolto il Team del Prof. Narne nel suo progetto di rigenerazione delle Periferie, denominato G124."

ore 18.00

TALK SHOW "Costruire il futuro ottimizzando le risorse". 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Prof. Edoardo Narne Università di Padova Tutor Progetto G124 di Renzo Piano, Maurizio Melis divulgatore scientifico conduttore e autore radiofonico,Matteo Orlandi, Associato in Arup Italia, attualmente guida il team di Technology and Façade Engineering, Chiara Tonelli, architetto green oriented.Irene Gallou, architetto partner Studio Foster, Prof. Francesco Causone Professore Associato del dipartimento di Energia del Politecnico di Milano

 

Durante l’incontro, esponenti di spicco dell’architettura tra i quali i referenti degli studi di progettazione di Norman Foster e Arup, oltre al Prof. Edoardo Narne, tutor Progetto G124 di Renzo Piano e Chiara Tonelli  Architetto green oriented discuteranno di consumo di suolo e risorse, recupero urbano e futuro dell’industria delle costruzioni. Maurizio Melis, divulgatore scientifico, conduttore e autore radiofonico, sarà il moderatore dell’incontro e porrà le domande agli ospiti secondo la formula del talk show.

ore 20.00

Progettare e finanziare edifici nZEB: soluzioni tecniche e strumenti di finanziamento innovativi. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Ing. Roberto Maviglia Consigliere delegato a Risparmio energetico 20-20-20, Citta Metropolitana di Milano, Ing. Bo Giorgio (PRODIM)

Le direttive europee e la loro applicazione attraverso strumenti legislativi e normativi nazionali, hanno richiesto un sostanziale ripensamento del modo in cui gli edifici vengono progettati, costruiti e gestiti, anche in ottica di recupero e riqualificazione energetica. Questo cambiamento ha altresì richiesto lo sviluppo di nuovi strumenti di finanziamento, che vedano nelle prestazioni energetiche degli edifici un indicatore di selezione preferenziale. Nella sessione verrà presentata l'interessante iniziativa di Città Metropolitana di Milano, riguardante la riqualificazione energetica di 142 edifici istituzionali (prevalentemente scuole superiori), 18 dei quali finanziati da Regione Lombardia e gli altri finanziati dalla ESCO. La gara utilizza il modello contrattuale dell’Energy Performance Contract (EPC), contratto basato essenzialmente sul rendimento in termini di efficienza ottenuto dal sistema energetico interessato dall’intervento. 

Verranno inoltre approfonditi gli aspetti tecnologici, in particolar modo incentrati sulla parte impiantistica, della progettazione e riqualificazione in ottica nZEB, evidenziando possibilità e limiti delle soluzioni progettuali in relazione alle richieste di produzione di energia da fonti rinnovabili. Verranno portati esempi applicativi di spicco, evidenziando la possibilità di replicazione delle soluzioni impiantistiche più interessanti. 

Sala delle conferenze

ore 9.00

Gli acquisti verdi - Approfondimento sul tema Green Public Procurement (GPP).

Iscriviti all'evento

dr.ssa Laura Salvatore (Regione Veneto)

Approfondimento sul tema GPP (Green Public Procurement): il concetto di GPP, gli ambiti di applicazione e gli strumenti legati agli “Acquisti Verdi” (i CAM - Criteri Ambientali Minimi)

ore 10.00

Eco-Match: speciale borsa B2B tra operatori del settore ed enti pubblici con una agenda di incontri personalizzati “one to one” incentrati sul tema dei Certificati Green, in collaborazione con la Regione Veneto. Per conoscere meglio ed iscriversi all’evento vedi:

www.adescoop.it/ecomatchaedifica2019/


Regione Veneto – Pubbliche amministrazioni – Ufficio Ambiente e Certificazioni F.A.I.V. Confartigianato Imprese Vicenza – Professionisti – Imprese 
Segreteria organizzativa Adescoop

ore 14.00

Un defibrillatore come DPI salva vita Associazione Morosini - Promuovere la sicurezza sul lavoro utilizzando il merito e la preparazione professionale del lavoratore. Tavola rotonda con Sindacati, Politici e Imprese: promuovere la sicurezza sul lavoro utilizzando il merito e la preparazione professionale del lavoratore. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Dott. Giovanni Finotto; Dott Gianluca Bassiato (CPR); David Pilastro (RLST) Dott. Emanuele ARENA presidente Associazione Morosini; Dott. Marco Amendola; Luca Rossi Segretario Generale FILLEA-CGIL di Vicenza; Lorenzo d’Amico Segretario Generale FILCA-CISL di Vicenza; Daniele Magri Funzionario Sindacale FENEAL-UIL di Vicenza;

Sensibilizzare le aziende sulla necessità e l’importanza di avere un defibrillatore in cantiere.

Nell’organizzazione dei piani d’intervento finalizzati a migliorare le condizioni attuali dei lavoratori, è utile la visione della sicurezza in azienda come un sistema fatto di relazioni tra i diversi fattori che lo compongono in modo da individuare i rapporti di causa – effetto nell’accadimento d’incidenti e di elaborare efficaci e mirati provvedimenti correttivi di tipo preventivo e protettivo. Le componenti che stanno alla base di tale sistema sono identificate nel modello SHELL1: Software: Procedure, organizzazione del lavoro, normativa; Hardware: Componente fisica data da macchinari, attrezzature e strumenti; Enviroment: L’ambiente fisico (meteorologia, orografia) e sociale (fattori economici e politici) di lavoro;Liveware: Il fattore umano dato dai lavoratori e dalle loro relazioni.

Il lavoratore è per forza di cose inserito al centro di tutti i rapporti tra i diversi fattori.

Individuate le diverse componenti, è necessario domandarsi quale sia il tassello del sistema organizzativo aziendale da considerare prioritario nella definizione del piano di misure di prevenzione e protezione. Nel corso degli anni, il primo passo è stato intervenire sulle misure tecniche di conformità degli equipaggiamenti e degli ambienti di lavoro. In seguito, si è passati alle misure organizzative e procedurali considerando per ultimo il fattore umano. 

Analizzando le statistiche relative agli infortuni accaduti, appare evidente come la maggior parte di essi sia causata da pratiche abituali scorrette, spesso dovute ad un’errata percezione del rischio non solo del singolo ma anche dell’intera organizzazione (Liveware – Liveware) – il c.d. Fattore Umano.

Lo strumento fondamentale diventa quindi la formazione con la quale si possono far acquisire ai lavoratori ed a tutti i soggetti aziendali (DL, dirigenti, preposti, RSPP, MC, RLS) le conoscenze e le competenze necessarie per svolgere correttamente la propria attività, per garantire l’applicazione delle misure di prevenzione e per infondere una nuova cultura che porti le persone a considerare la sicurezza come una necessità e non solo un diritto da esigere o un dovere al quale adempiere.

In questa ottica la formazione assume oggi le caratteristiche del trampolino della prevenzione aziendale che potrà permettere un ulteriore e decisivo balzo in avanti nel miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

ore 16.00

Il ruolo del verde nella riqualificazione urbana: tecniche, procedure, regolamenti. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Claudia Alzetta (dott. For. - Comune di Padova),  Geom. Katia  Zanoner (Servizio Giardineria - Comune di Bolzano), Elisabetta Tescari ( Dott. Forestale, libero professionista), Dott.ssa Ilaria Giuliani (Deputy Chief Resilience Officer, Comune di Milano) 

La qualità ambientale dei sistemi insediativi è fortemente condizionata dalla componete arborea e, più in generale, dagli spazi verdi della città . Parchi, giardini, viali alberati e aree di forestazione  possono svolgere la propria funzione a condizione che progettazione, realizzazione e gestione avvengano secondo i criteri che stanno alla base del funzionamento e dell’equilibrio degli ecosistemi urbani; la riqualificazione con opere a verde esige in definiva il  superamento del concetto quantitativo di “standard urbanistico”,  a favore di un approccio qualitativo ed ecosistemico.

1.  Introduzione e coordinamento dei lavori - Elisabetta Tescari ( Dott. Forestale, libero professionista)

2. La gestione del verde in ambiente urbano: aspetti tecnici e normativi – Claudia Alzetta (dott. For. - Comune di Padova). 

3. La procedura di Riduzione dell’Impatto Edilizio (RIE) nel Comune di Bolzano - Katia  Zanoner (Geom. Servizio Giardineria - Comune di Bolzano). 

4. Strategie di resilienza nel Comune di Milano: forestazione urbana e altri obbiettivi - Ilaria Giuliani - Deputy Chief Resilience Officer,  Comune di Milano  

5. Dibattito

ore 20.00

I protocolli di certificazione della sostenibilità e la qualità dell’aria negli edifici: il caso delle pitture attive. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Ing. Massimo Bernardoni Airlite, 
Dott. Daniele Guglielmino

I protocolli di certificazione della sostenibilità in edilizia hanno assunto un ruolo crescente nelle scelte fatte da importanti investitori nazionali ed internazionali, in quanto strumenti in grado di garantire uno standard prestazionale e qualitativo di edifici localizzati in climi e realtà costruttive molto differenti. I protocolli affrontano il tema delle sostenibilità dalle tematiche del sito, al comfort ambientale dei singoli locali. Tuttavia è forse nei capitoli dedicati ai materiali e alla qualità dell'aria interna che essi possono incidere maggiormente in termini di innovazione dell'industria delle costruzioni, indirizzando produttori ed installatori.  Il tema verrà approfondito anche attraverso il caso studio delle pitture attive, in grado di contrastare l'inquinamento indoor ed outdoor.

Sala del caveau

ore 14.00

Sulla strada per la sostenibilità: CAM EDILIZIA. 

Gli acquisti verdi della pubblica amministrazione: l’importanza del supporto tecnico/analitico nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità previsti dai criteri ambientali minimi

ing. Michele Milan ECAMRICERT S.r.l. Consulente dell’Ordine degli Ingegneri di Vicenza

Un’analisi del CAM EDILIZIA per accompagnare impresa e pubbliche amministrazioni sulla strada della sostenibilità.

Approfondimento sul CAM EDILIZIA: da dove nasce il regolamento, come si applica e quali sono i principali contenuti di interesse per le imprese e per le stazioni appaltanti. Un’analisi del CAM EDILIZIA per accompagnare impresa e pubbliche amministrazioni sulla strada della sostenibilità.

ore 16.00

Sicurezza e responsabilità in un cantiere Edile. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Dott.ssa Loretta Niro Responsabile della Vigilanza , Ispettore Giuseppe Palumbo e Ispettore Domenico Galasso Ispettorato Nazionale del Lavoro

Obblighi e responsabilità del 

- Committente

- Coordinatore della Sicurezza

- Datore di lavoro delle aziende esecutrice

- Rete d’impresa

ore 18.00

Mezzi, tecniche e sicurezza nelle attivita' di scavo. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Roberto Giaron
 

Incontro dedicato ai mezzi e alle tecniche, tradizionali e innovative, impiegabili nell'esecuzione degli scavi, con particolare attenzione agli aspetti collegati alla sicurezza degli operatori.

ore 20.00

Cantiere 4.0: robotica, prefabbricazione, manifattura  e gestione digitale. 

Iscrizione Imprese, lavoratori, cittadini e Pubbliche Amministrazioni

Iscrizione Ordini Professionali

Prof. Gabriele Masera
Prof.ssa Giuliana Iannaccone
Dott. Andrea Vanossi
Arch. Ing. Pierpaolo Ruttico
Politecnico di Milano

L'innovazione tecnologica sta portando cambiamenti significativi nel modo in cui gli edifici vengono costruiti e i cantieri gestiti. Robotica, prefabbricazione off-site, manifattura digitale e gestione digitale del cantiere, stanno introducendo una rapida evoluzione del mondo delle costruzioni, ricca di implicazioni pratiche e teoriche. La sessione intende discutere possibilità attuali e scenari futuri, attraverso l'illustrazione di esperienze pratiche progettuali e di ricerca.